Stare a casa, ma con stile: 5 consigli su come vestirsi a casa

Gli italiani hanno riscoperto la comodità. Rimanendo in casa, lavorando dal tavolo della cucina o comodamente dal proprio divano, con le scarpe chiuse nella scarpiera da settimane, e i jeans che sembrano un ricordo lontano, dimenticato a favore di un abbigliamento casalingo più confortevole.

Vediamo quindi come vestirci in casa con stile, senza rinunciare al comfort.

Da comodo a dismesso, il passo è breve - e la soglia dell’attenzione non deve mai abbassarsi, nemmeno nei riguardi del nostro aspetto, anche quando non incontriamo nessuno. In questo momento di quarantena forzata, infatti, lasciarsi andare e smettere di curare la propria immagine può rivelarsi una scelta infelice, soprattutto nei nostri stessi confronti.

Tutti amiamo le pantofole al posto delle scarpe stringate, i pantaloncini al posto della gonna di un tailleur e una maglia di una taglia in più per stare rilassati. Possiamo però, anche con questi cambiamenti, adottare delle strategie per non perdere mai il nostro stile innato e sentirci cool anche nell'intimità delle nostre abitazioni.

5 consigli su come vestirsi a casa

Le tute. Dopo anni di utilizzo solo per la palestra o per la corsa in solitaria al mattino, le tute sono tornate protagoniste dei nostri look casalinghi. Proprio per la loro comodità, però, tendono a far abbassare velocemente la guardia sul nostro look. A meno che non si scelga una tuta dal carattere urban e moderno, come le tute abbinate di Adidas.

Le felpe. Abbigliamento casalingo per eccellenza, per indossare una felpa con stile bisogna puntare sulla felpa corta in taglio crop per le donne, magari da abbinare ad una canotta da sfoggiare quando la bella giornata consente di rimanere sul balcone a prendere il sole. Gli uomini possono scegliere felpe più leggere, anche senza cappuccio, come ad esempio le felpe Puma, Adidas o Nike.

I leggins. Fedele alleato di ogni donna, il leggins sostituisce da anni il fuseaux per rimanere comode in casa. I leggins di Puma, elastici e colorati, sono perfetti sia per restare comode in casa che per allenarsi con gli attrezzi casalinghi.

Infradito e pantofole. Va bene non mettere le scarpe in casa, anche per una questione igienica, ma le calzature non vanno ridotte ad un accessorio che uccide tutto il nostro stile. Con l’arrivo delle giornate più calde possiamo puntare già su ciabatte aperte in gomma, come le Adilette di Adidas o le slipper di Nike, da indossare anche con le calze quando la temperatura si abbassa improvvisamente.

Gli accessori. Lottiamo contro la svogliatezza: avere i capelli in ordine, un trucco leggero e gli accessori che indossiamo ogni giorno ci aiuta a superare quel naturale senso d’apatia che potrebbe colpirci da un momento all’altro. Via libera quindi a fermagli e cerchietti colorati, ma anche a cappelli sportivi, foulard e biancheria intima selezionata, braccialetti colorati come quelli di Fefè Glamour e cinture importanti.

Un ultimo consiglio per i freelance e per chi, da qualche settimana, lavora in smart working: indossare abiti da ufficio è un buon modo per non perdere il ritmo e lavorare al meglio, restando sempre pronti per ogni riunione in videoconferenza improvvisa. Obbligatorio, quindi, avere sempre una camicia o un maglioncino addosso per le ore riservate all’attività lavorativa. 

Hai bisogno di rinfrescare il tuo look casalingo, o vuoi farti un regalo in questo momento di quarantena?

saldi di Cristiano Calzature continuano con sconti fino all’80%, e fino al 20% sulla nuova collezione. Dai un’occhiata al catalogo!

Product added to wishlist