Casadei: un Made in Italy di successo

Casadei, il Made in Italy sinonimo di qualità ed eccellenza

Made in Italy è garanzia e simbolo nel mondo di alta qualità, ricercatezza ed eleganza, soprattutto nel campo dell’abbigliamento e degli accessori, con un’eccellenza della manodopera e dell’estro italiano universalmente riconosciuto.

Un’altra accezione di Made in Italy, che spesso passa in secondo piano ma è sempre alla base dei grandi brand e del loro successo, è la famiglia.
Moltissime aziende, oggi ambasciatrici del Made in Italy nel mondo, hanno cominciato la loro storia imprenditoriale da piccole botteghe dell’entroterra italiano, con partner, fratelli o parenti accomunati dalla stessa ardente passione.

Questa è la storia di Casadei, uno dei marchi di scarpe da donna più apprezzati dagli Stati Uniti al Giappone con i suoi ventuno flasgship store monomarca e i corner dedicati nei negozi di lusso e dell’alta moda.

Casadei: la storia di una coppia

Quinto e Flora, che nel 1958 aprono un piccolo laboratorio di scarpe a San Mauro Pascoli, realizzando calzature alla moda per i turisti che soggiornavano nella Riviera romagnola.

Gli anni ‘60 avrebbero portato una ventata di freschezza e giovinezza alla moda femminile, un senso estetico molto diverso da tutto quello che si era già visto in passato. 

Una rivoluzione vera e propria, che i Casadei non faticarono a far propria nelle collezioni di scarpe cominciando dai sandali di vitello con tacco sottile a rocchetto.
Femminili e comodi, i sandali con tacco sottile segnano una svolta epocale che focalizza sempre più l’attenzione sul tacco e sulla sensualità intrinseca. Un binomio che, negli anni successivi, continua a rimanere centrale nella produzione di scarpe da donna dei Casadei.

Gli anni ‘60 portano le prime decollété in pelle argentata, gli anni ‘70 alternano scarpe basse, come le francesine e i mocassini, alle zeppe e agli stivali alti fino al ginocchio, lanciando una moda grintosa e decisa in cui femminilità acquista un nuovo significato di autorevolezza ed emancipazione.

Un punto di svolta verso l’apertura al mondo esterno e alla globalizzazione arriva nel ‘94, quando le redini dell’azienda passano a Cesare Casadei, figlio di Quinto e Flora.
La bravura di Cesare nell’unire la tradizione del calzaturificio di famiglia ad un respiro più internazionale, con influenze della moda estera e rapporti con i paesi orientali, fa sì che il marchio Casadei continui la sua affermazione in Europa e venga esportato fino al Medio Oriente.

Fotografi di fama internazionale, come Mario Testino e Nick Knight, realizzano le immagini per le campagne pubblicitarie che portano Casadei nell’olimpo dei grandi marchi del Made in Italy, mentre lo studio e la ricerca continuano nella sede dello show room di via dell’Annunciata, a Milano.

I prodotti simbolo della produzione di scarpe Casadei restano gli stivali scomponibili, alti sopra il ginocchio, del 1976, e le decollété, che godono di un’ampia possibilità di personalizzazione a seconda dell’occasione.

Decolté Casadei

La decollété è ancora oggi tra le scarpe più amate dalle donne, in tutte le sue versioni: dal tacco basso per andare ogni giorno in ufficio coniugando comodità e femminilità, al tacco più alto per apparire sensuale ed elegante per un’uscita serale o un’occasione importante; total black, adattabile ad ogni outfit, a decorazioni quali strass, bottoni, ricami, fili di Swarovski e molto altro.

Linea sportswear Casadei

E per le donne sportive? Casadei non rinuncia ad una scarpa senza tacco, ma adatta anche alla linea sportswear una femminilità tipica delle scarpe più eleganti: stampe animalier, collo del piede alto, decorazioni colorate con stampe floreali o geometriche, sneakers bassi e imbottiti. 

Casadei è uno dei brand di punta di Cristiano Calzature, fiero rappresentante di tutte le sfaccettature di una donna attraverso le proprie scarpe.

Prodotto aggiunto alla wishlist